LA MIA STORIA

la mia india

Ogni storia ha un suo inizio, ogni viaggio una sua partenza. La storia della mia India è tante partenze e ritorni sempre ricchi di esperienze meravigliose, di persone incontrate che voglio farvi conoscere attraverso il loro lavoro e la loro arte…

ritratto-per-La-mia-storiaNel 2011 nasce il marchio rosita g.le stoffe, e Rosita Paola inizia a viaggiare per l’India incontrando ONG, tessitori, artigiani, stilisti, inizia a frequentare la settimana della moda a Mumbai, creandosi una conoscenza ed un’esperienza sempre più specifica nel campo della tessitura a telaio.

Nel corso dei suoi viaggi Rosita Paola viene toccata dall’immagine e dalla bellezza delle donne tessitrici, e dalla possibilità di promuovere in Italia una moda “diversa”, che non sia industriale né “usa e getta”.

Inizia così a cercare e comperare tessuti e sari realizzati a mano dalle donne dei villaggi più decentrati dell’India. Una volta in Italia rosita g.le stoffe si fa promotrice di un’immagine di moda elegante, sofisticata e sostenibile.

Vision, l’impegno

Rosita Paola vuole raccogliere e coltivare l’eredità del Mahatma Gandhi che si era battuto affinché ogni indiano possedesse un Charka (arcolaio), con l’idea che la tessitura a mano rende l’uomo libero e indipendente, e dona dignità…

“Ogni giro della ruota fila pace, buona volontà e amore” Mahatma Gandhi

  1. Rosita G. sul Giornale di Brescia

    Ex attrice ora esperta di tessuti indiani. Il giornale di Brescia racconta la mia storia…
    giornale-di-brescia-2015

  2. Su Natural si parla di commercio equo e solidale

    Un bel reportage dove si parla anche di Rosita G. in India per un commercio equo e solidale. Perché c’è un modo di lavorare che rende il modo più giusto.
    natural-front-file

  3. Le persone che collaborano con Rosita G.

    Sono tante le persone che collaborano con me, con le quali nascono progetti e contaminazioni. QUI i loro volti e le loro storie.

Moda sostenibile

Oggi come allora, il telaio offre agli abitanti delle aree rurali un impiego e un ambiente dignitoso che permette di evitare la migrazione verso le grandi città. Le giovani donne imparano un mestiere che permette loro di studiare e mantenere la famiglia. Senza questa attività il sostentamento si baserebbe altrimenti solamente sui raccolti, non sempre sufficienti a sfamare l’intero nucleo famigliare.

Rosita Paola ama e crede nella “moda al telaio”, perché ogni pezzo di stoffa è unico, contiene una storia, un impegno e la bellezza dell’imperfezione. E’ una moda Sostenibile.
bigliettino-LA-MIA-STORIA